GLICEMIA

I normali valori di glicemia sono strettamente dipendenti dalla quantità di zucchero immessa nel sangue (esogena o esterna ed endogena o interna) e da quella rimossa dai tessuti periferici: muscolo, sistema nervoso centrale e periferico, tubuli renali, globuli rossi.
L'equilibrio glicemico dipende dai seguenti fattori:
-adeguata introduzione di glucosio con la dieta,
-utilizzazione periferica,
-riserva epatica dello zucchero,
-interventi di numerosi fattori ormonali: insulina e somatostatina ad azione ipoglicemizzante; glucagone, cortisonici, adrenalina e noradrenalina, ormoni tiroidei (FT3, FT4, TSH), ormone della crescita (GH o STH) e ormone stimolante le ghiandole surrenaliche (ACTH) ad azione iperglicemizzante. L'insieme delle interazioni tra ormoni ipoglicemizzanti e ormoni iperglicemizzanti deve necessariamente essere in equilibrio. Qualora questo equilibrio venga alterato si può sviluppare la patologia diabetica