Ogni adulto ne possiede circa 30.000 miliardi e sono i responsabili del trasporto di ossigeno per la respirazione cellulare. Si formano nel midollo osseo e per la loro produzione sono necessarie alcune sostanze come la vit.B12, l'acido folico e il ferro. La durata dei GR è di circa 120 giorni; quindi essi vengono segregati nella milza e nell'intero sistema reticolo endoteliale e scomposti. La loro materia prima viene in massima parte riutilizzata per i nuovi GR.

I valori normali della quantità assoluta circolante dei GR viene espressa con la sigla RBC


valori normali di RBC

Uomini 4.5 - 6.1 milioni/ml

Donne 3.9 - 5.4 milioni/ml

Cosa significa una riduzione degli eritrociti (RBC)?
La riduzione dei RBC si dice anemia e può verificarsi a seguito di perdita attraverso un'emorragia evidente o interna o nascosta ad es. nelle feci o nell'urina
incompleta o difettosa struttura degli stessi GR (carenza di vit.B12, l'acido folico e il ferro) decomposizione troppo veloce o distruzione abnorme dei GR (forma difettosa, patologia del sistema reticolo endoteliale)
Cosa significa un'aumento degli eritrociti (RBC)?
L'aumento degli eritrociti può essere dovuto a un minore apporto di ossigeno dall'esterno (lunga permanenza ad alte quota) una ridotta concentrazione interna di ossigeno (malattie polmonari o cardiache croniche) una malattia del midollo osseo per produzione eccessiva dei RBC

La valutazione del quadro ematologico non avviene mai in base ad un solo valore di laboratorio; presuppone invece il confronto con altri parametri, ad esempio numero di eritrociti, emoglobina ed ematocrito.